Un'esperienza digitale senza pari

  • Tempo di lettura: 6 minuti

Monty Finance è un cliente di Business Reporter

Il mondo di oggi è in costante cambiamento, così come il comportamento dei consumatori. La rapida evoluzione delle esigenze dei clienti e il rapido sviluppo della tecnologia hanno sconvolto l’intero ecosistema e cambiato le nostre abitudini quotidiane, costringendoci ad abbracciare il trend digitale a tutti i costi. Parte dell’evoluzione è l’ascesa delle neobanche, con nuove start-up che nascono ogni giorno e che supportano la crescente domanda di digital banking, rispondendo alle esigenze dei consumatori più giovani e di quelli che, fino a poco tempo fa, non avevano accesso ai servizi bancari.

Monty Finance, il braccio bancario digitale del Gruppo Monty e vero sostenitore dell’inclusione finanziaria, si è avventurato nel fintech con MyMonty, una piattaforma di neobanking che offre un’esperienza bancaria digitale potenziante.

Oltre a tutti i metodi di pagamento tradizionali, MyMonty offre un’esperienza digitale globale senza precedenti. Che siate unbanked o underbanked, poco serviti o esperti di tecnologia, ora potete beneficiare di un’esperienza completamente digitale che vi consente di inviare, ricevere e richiedere pagamenti a chiunque, ovunque e in qualsiasi momento, senza commissioni nascoste.

Integrando le più recenti tecnologie, questa piattaforma di neobanking senza pari garantisce un’esperienza unica e senza soluzione di continuità, che potrete godere subito dopo aver superato un onboarding digitale molto semplice e senza intoppi. Attraverso un’interfaccia completamente sicura e facile da usare, conforme agli standard più elevati, potrete aprire un conto bancario internazionale, gestire e controllare le vostre spese, attivare/disattivare le vostre carte da remoto e molto altro ancora in pochi clic. A questo si aggiungono molte altre funzioni utili e avanzate, come il prestito digitale, l’intelligenza artificiale, le carte virtuali e fisiche, la gestione della fedeltà e gli strumenti di pagamento.

La neobanca di riferimento

La visione di MyMonty è quella di diventare la neobanca di riferimento, con la chiara ambizione di soddisfare le esigenze delle comunità non bancarie, non bancarie e non servite in tutto il mondo. “Non ci rivolgiamo a un segmento specifico né ci limitiamo a una regione o a un paese, ma cerchiamo di espanderci ulteriormente”, afferma Charles Matta, SVP Head of Strategy, Corporate Finance and Business Growth di MyMonty. Come parte della nostra strategia a lungo termine, vediamo il mondo intero come un unico villaggio globale e cerchiamo costantemente di espanderci, diversificarci ed entrare in nuovi mercati a livello internazionale". Dopo essere entrati in funzione in Europa nel gennaio 2022, stiamo attualmente completando gli ultimi passi prima di diventare operativi negli Stati Uniti".

Con le neobanche che colmano il divario tra i servizi offerti dalle banche tradizionali e le aspettative in continua evoluzione dei clienti nell’era digitale, è naturale adottare un approccio incentrato sul cliente. Non c’è bisogno di dire che l’attenzione senza compromessi di MyMonty per i clienti è insita nel suo DNA. Di conseguenza, il team tecnologico sta sfruttando l’intelligenza artificiale per rispondere alle esigenze dei consumatori attraverso cinque fattori di valore fondamentali: efficienza, esperienza utente (UX), scala, costi e rischi.

L’ascesa di una nuova tendenza strategica

Nell’era digitale, sia il mondo che le aspettative dei clienti stanno cambiando a rotta di collo, da qui la crescente domanda di partnership, una nuova tendenza che si è rivelata fondamentale per il successo nell’ecosistema attuale. Le neobanche stanno accelerando il loro time to market unendosi ad altre aziende fintech B2B, a fornitori di BaaS e a banche tradizionali. Grazie alle partnership con le fintech, queste neobanche possono rivolgersi a segmenti di clientela di nicchia che originariamente non erano stati presi in considerazione dagli operatori storici tradizionali, dalle PMI ai non bancarizzati.

Le partnership fintech consentono inoltre alle start-up di offrire una maggiore gamma di prodotti e servizi a un prezzo molto più conveniente. Ironicamente, il partner più strategico per una start-up fintech, a differenza di quanto comunemente percepito, è una banca autorizzata. Queste start-up cercano partnership con le banche con l’obiettivo di ampliare l’ampiezza dei servizi, le funzionalità e l’UX specificamente orientati alla sensibilità dei loro clienti.

“Il nostro gruppo ha sempre capitalizzato sulle partnership strategiche e tutti gli operatori di telefonia mobile con cui trattiamo sono considerati nostri partner”, afferma Bruno Martorano, CEO di Monty Finance. “Nell’ambito della nostra visione, le partnership sono un must. Conquistare il mondo da soli è impossibile, quindi l’unico modo per offrire una proposta incentrata sul cliente è unire le forze. Il nostro obiettivo principale è quello di costruire su ciò che è stato raggiunto per servire meglio i clienti in tutto il mondo”.

Vale la pena ricordare che MyMonty ha finalizzato una partnership strategica per l’avvio dell’attività nell’area economica europea e sta attualmente discutendo con diversi potenziali partner in Medio Oriente e Africa.

Reinventare l’esperienza bancaria

Molti operatori finanziari si stanno rendendo conto che la trasformazione del digital banking va oltre le nuove soluzioni tecnologiche. Contrariamente alle banche tradizionali, le neobanche si stanno orientando verso una proposta di banca come esperienza; basata su piattaforme e pratica, offre un’esperienza senza soluzione di continuità, veloce e super sicura che può essere personalizzata per soddisfare le esigenze dei clienti. La modularità e la flessibilità di queste piattaforme, insieme alla loro capacità di gestire gli ampi requisiti di back-office, consentono alle neobanche di concentrarsi innanzitutto sulla soddisfazione dei clienti che sono alla costante ricerca di semplicità nell’esperienza bancaria e si aspettano un servizio migliore e prezzi più bassi. È necessario ripensare e semplificare i processi interni e i dati delle operazioni di back-office, reinventando al contempo il modo in cui uomini e macchine interagiscono.

La capacità di MyMonty di inculcare le esigenze dell’utente finale nei suoi servizi deriva dalla sua visione di capitalizzare la tecnologia dei microservizi per abbracciare le ultime tendenze e garantire la soddisfazione del cliente. Sulla base di questo approccio, i servizi sono personalizzati per soddisfare al meglio le esigenze aziendali e per aiutarvi a soddisfare i continui cambiamenti nelle abitudini dei consumatori e nelle infrastrutture.

Perché scegliere MyMonty?

Il salto nel digitale è piuttosto impegnativo e richiede la presenza di un partner fidato e di un esperto del settore che vi guidi attraverso il processo, fornendo una trasformazione digitale completa che metta il cliente al centro della vostra attività.

Mentre molti cercano di cavalcare l’onda digitale e di capitalizzare questa opportunità per diventare leader nel settore, MyMonty ha sfruttato la sua esperienza per servire i suoi clienti in tutto il mondo e aiutarli a crescere in modo esponenziale.

Collaborando con MyMonty, potrete gestire la vostra attività fintech raggiungendo livelli di valore senza precedenti. Oltre a fornire il Software as a Service per uno stack tecnologico completo end-to-end, potrete offrire convenienza finanziaria insieme a prezzi competitivi, aiutandovi ad aumentare la fedeltà dei vostri clienti, dandovi un vantaggio sul mercato e permettendovi di connettervi alla rete globale di MyMonty.

MyMonty è tra coloro che hanno abbracciato l’onda digitale e ora è presente in 28 Paesi, pronta ad aiutarvi a scalare con la crescita della vostra attività.

Questo contenuto pubblicitario è stato creato e pagato da The Business Reporter. Né Reuters News né Reuters Plus, lo studio di brand marketing di Reuters, sono stati coinvolti o hanno avuto un ruolo nella produzione di questo contenuto.

Ciao, sono Michele!

Sono molto felice di saperti qui.
Ogni giorno ti raccontiamo qualcosa di nuovo sull'AI e sulle nuove tecnologie. Seguici sui social o iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter!

Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

Ti va di rimanere aggiornatə?

Niente spam, niente pubblicità. Ogni tanto una mail. Tutto qui.
(Ah, ovviamente i tuoi dati non verranno mai ceduti)

Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy