AI

Il MIT lancia un programma interdisciplinare per promuovere l'innovazione dell'hardware AI

  • Redazione
  • 31/03/2022
  • Tempo di lettura: 3 minuti

Ryan è un redattore senior di TechForge Media con oltre un decennio di esperienza nella copertura delle ultime tecnologie e nelle interviste alle figure leader del settore. Può essere spesso visto alle conferenze tecnologiche con un caffè forte in una mano e un portatile nell’altra. Se è geek, probabilmente gli piace. Trovatelo su Twitter: @Gadget_Ry

Il MIT ha lanciato una nuova partnership tra università e industria chiamata AI Hardware Program che mira a promuovere la ricerca e lo sviluppo.

“Una forte attenzione alla produzione, alla ricerca e al design dell’hardware AI è fondamentale per soddisfare le esigenze dei dispositivi, delle architetture e dei sistemi in evoluzione nel mondo”, dice Anantha Chandrakasan, preside della MIT School of Engineering e Vannevar Bush Professor di Electrical Engineering and Computer Science.

“La condivisione delle conoscenze tra l’industria e il mondo accademico è imperativa per il futuro del calcolo ad alte prestazioni”.

Ci sono cinque membri inaugurali del programma:

Amazon

Analog Devices

ASML

Ricerca NTT

TSMC

Come dimostra la diversità dei membri inaugurali, il programma vuole essere uno sforzo interdisciplinare.

“Mentre i sistemi AI diventano più sofisticati, nuove soluzioni sono assolutamente necessarie per consentire applicazioni più avanzate e fornire maggiori prestazioni”, ha commentato Daniel Huttenlocher, decano del MIT Schwarzman College of Computing e Henry Ellis Warren Professor di ingegneria elettrica e informatica

“Il nostro obiettivo è quello di ideare soluzioni tecnologiche per il mondo reale e guidare lo sviluppo di tecnologie per l’IA nell’hardware e nel software”.

Un obiettivo chiave del programma è quello di aiutare a creare sistemi più efficienti dal punto di vista energetico.

“Siamo tutti in soggezione per le capacità apparentemente sovrumane dei sistemi AI di oggi. Ma questo avviene ad un costo energetico rapidamente crescente e insostenibile”, ha spiegato Jesús del Alamo, il professore Donner nel Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Informatica del MIT.

“Il continuo progresso dell’IA richiederà nuovi sistemi molto più efficienti dal punto di vista energetico Questo, a sua volta, richiederà innovazioni attraverso l’intero stack di astrazione, dai materiali e dai dispositivi ai sistemi e al software. Il programma è in una posizione unica per contribuire a questa ricerca”.

Altre aree chiave di esplorazione includono:

Reti neurali analogiche

Nuovi design CMOS

Integrazione eterogenea per sistemi AI

Sistemi AI monolitici-3D

Dispositivi di memoria analogica non volatile

Co-design software-hardware

Intelligenza sul bordo

Sensori intelligenti

AI efficiente dal punto di vista energetico

Internet intelligente delle cose (IIoT)

Informatica neuromorfica

AI sicurezza del bordo

AI quantistica

Tecnologie senza fili

Calcolo ibrido-cloud

Calcolo ad alte prestazioni

È una lista esaustiva e un progetto ambizioso. Tuttavia, l’AI Hardware Program è partito alla grande con i membri inaugurali che portano al tavolo un talento e un’esperienza significativi nei loro rispettivi campi.

“Viviamo in un’epoca in cui le scoperte paradigmatiche nell’hardware, nelle comunicazioni di sistema e nell’informatica sono diventate obbligatorie per trovare soluzioni sostenibili - soluzioni che siamo orgogliosi di dare al mondo e alle generazioni a venire”, dice Aude Oliva, Senior Research Scientist del MIT Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) e direttore dell’impegno strategico dell’industria al MIT Schwarzman College of Computing.

Il programma è co-diretto da Jesús del Alamo e Aude Oliva. Anantha Chandrakasan servirà come presidente.

Maggiori informazioni sull’AI Hardware Program possono essere trovate qui.

(Foto di Nejc Soklič su Unsplash)

Vuoi saperne di più su AI e big data dai leader del settore? Guarda AI

Ciao, sono Michele!

Sono molto felice di saperti qui.
Ogni giorno ti raccontiamo qualcosa di nuovo sull'AI e sulle nuove tecnologie. Seguici sui social o iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter!

Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

Ti va di rimanere aggiornatə?

Niente spam, niente pubblicità. Ogni tanto una mail. Tutto qui.
(Ah, ovviamente i tuoi dati non verranno mai ceduti)

Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy