Intel rilascia dettagli sulle prossime GPU Arc per desktop

  • Tempo di lettura: 2 minuti

Giovedì Intel ha rivelato ulteriori dati tecnici sulla prevista serie Arc A di unità di elaborazione grafica (GPU) per computer desktop.

La serie Arc A, nota anche come serie Alchemist, è la prima gamma di GPU indipendenti di Intel per il mercato desktop.

Finora, l’organizzazione forniva esclusivamente schede grafiche integrate, che sono integrate in un’unità di elaborazione centrale e in genere offrono prestazioni inferiori rispetto alle GPU indipendenti.

La serie Arc fa parte della strategia di Intel di prendere piede in nuovi segmenti dell’industria dei semiconduttori. La serie comprenderà inizialmente quattro GPU.

L’A770 è l’ammiraglia della serie, con 32 core di elaborazione Xe. Ogni core Xe comprende 16 Vector Engine, progettati per gestire videogiochi e applicazioni creative. Ogni Vector Engine può eseguire otto calcoli contemporaneamente.

I 32 core Xe dell’A770 sono combinati con una serie di circuiti specializzati. Il chip dispone di 512 XMX Engines, che includono circuiti progettati per accelerare gli algoritmi di intelligenza artificiale (AI). Secondo Intel, gli XMX Engines sono destinati ad aumentare le prestazioni delle applicazioni creative che combinano elementi di intelligenza artificiale.

L’A770 sarà presentato insieme a un trio di schede grafiche Intel Arc per computer desktop. I tre chip hanno 8, 24 e 28 core Xe e da 128 a 448 motori XMX per l’esecuzione di applicazioni AI. Inoltre, ogni chip dispone di diversi moduli di ray-tracing.

Le specifiche della famiglia di chip Arc sono state rilasciate poche settimane dopo che Intel ha introdotto nuove GPU per il settore dei data center. La serie Flex comprende due processori al momento del lancio. Secondo Intel, i processori possono essere utilizzati per gestire programmi di elaborazione video, servizi di streaming di videogiochi basati su cloud, software di intelligenza artificiale e ambienti desktop virtuali.

Intel intende inoltre rilasciare in futuro una famiglia di chip Falcon Shores che combinerà GPU e GPU.

Ciao, sono Michele!

Sono molto felice di saperti qui.
Ogni giorno ti raccontiamo qualcosa di nuovo sull'AI e sulle nuove tecnologie. Seguici sui social o iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter!

Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

Ti va di rimanere aggiornatə?

Niente spam, niente pubblicità. Ogni tanto una mail. Tutto qui.
(Ah, ovviamente i tuoi dati non verranno mai ceduti)

Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy